Circolare 338

Numero di protocollo: 
338
Data di emissione: 
20/04/2020

Precisazioni fondamentali sulla Didattica a Distanza

Per favorire il processo di apprendimento attraverso la didattica a distanza è necessario che gli studenti e le loro famiglie prendano atto che l’attività didattica organizzata dai docenti a distanza è obbligatoria, in quanto sostituisce a tutti gli effetti le lezioni che si sarebbero tenute in presenza, e che collaborino nella realizzazione della stessa.

In assenza di motivazioni di salute e/o impedimenti materiali, la mancanza di impegno, il non svolgimento delle attività proposte e la mancata partecipazione alle lezioni avranno un peso negativo nella valutazione di fine anno scolastico. Pertanto i docenti segnaleranno nella sezione annotazioni del registro elettronico le assenze e/o i ritardi ripetuti degli alunni alle video lezioni.

Inoltre gli studenti che non avranno raggiunto gli obiettivi minimi nelle varie discipline, saranno tenuti a frequentare lezioni di recupero delle lacune e consolidamento dei contenuti a partire dal 1 settembre 2020.

Pertanto, in accordo con le indicazioni del proprio docente indicate in agenda, è necessario: 

- controllare ogni giorno il registro (in particolare le sezioni agenda e annotazioni);

- partecipare alle attività programmate e alle video lezioni;

 - svolgere i lavori assegnati.

  1. Riguardo alle video lezioni, gli studenti sono tenuti ad un utilizzo consapevole e responsabile dello strumento. 

In particolare, si ricorda che:

        - devono accedere con il proprio nome e cognome visibili, con telecamera attiva

        - non possono diffondere in rete attività realizzate dal docente, con il docente e i compagni;

        - non possono diffondere in rete screenshot o fotografie di queste attività o delle persone (docenti e compagni) che vi partecipano;

        - non possono condividere con esterni i link Url utili alla partecipazione o password o altri codici atti alla partecipazione;

        - devono mantenere sempre un comportamento corretto.

  1. Si chiede alle famiglie di vigilare (così come disposto dalle normative vigenti) affinché i propri figli utilizzino tale strumento didattico in maniera seria e responsabile, prendano parte quotidianamente alle video lezioni proposte, inviino i compiti richiesti. Si ricorda la vigenza del patto di corresponsabilità educativa che lega genitori, docenti e gli stessi studenti e che trova più ampia applicazione nell’utilizzo di piattaforme e connessioni di E-learning.

Il Regolamento di Istituto rimane valido anche per la didattica a distanza e a questo si farà riferimento qualora dovessero verificarsi comportamenti inadeguati che immediatamente saranno riportati sul registro elettronico dal docente che li ha accertati. Si prenderanno provvedimenti commisurati alla gravità del fatto, ivi compresa la segnalazione alle Autorità competenti. 

 

Sito amministrato da Luigi Vernizzi sul modello realizzato da Nadia Caprotti nell'ambito del progetto
"Un CMS per la scuola" di Porte Aperte sul WebComunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.